Carciofi fave e piselli

Ecco un’altro piatto che rappresenta la primavera….

Carciofi con fave e piselli

Ingredienti per 4 persone

8 carciofi

1 kg di piselli freschi

1 kg di fave fresche

qualche rametto di finocchietto selvatico

sale e pepe q.b.

2 cucchiai di evo

Procedimento

Dopo aver pulito i carciofi togliendo tutte le foglie dure e la barbetta interna, tagliateli a spicchi e lasciateli a mollo in una ciotola con acqua e limone. Sbucciate dopo anche le fave e i piselli.

In una padella versate l’olio e i carciofi , coprite con un coperchio, dopo qualche minuto versate un pò d’acqua e lasciate cuocere a fuoco lento sempre coprendo. Dopo 10 minuti di cottura, se è necessario aggiungete altra acqua, versate i piselli, le fave e il finocchietto e fate cuocere mescolando di tanto in tanto. Ricordatevi l’acqua non dovrà mancare mai sul fondo della padella.

Fate cuocere il tutto fino a quando le verdure non saranno ben stufate e a fine cottura regolate di sale e pepe. Il vostro piatto è pronto e servitelo freddo.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Farro e asparagi

Certo che la primavera mi sta risvegliando tante voglie, e tra queste c’è quella di andare al mercato.

I nostri mercati offrono sempre grandi colori e in questo periodo trovi tantissime verdure e ortaggi.

Ed ecco fatto, mi si sono presentati davanti una distesa di asparagi e allora perchè non approfittarne?

Farro e asparagi

Ingredienti per 4 persone

350 gr di farro perlato

1 mazzetto di asparagi

cipolla

sale q.b.

50 gr di parmiggiano

2 cucchiai di evo

Procedimento

Pulite gli asparagi e li fate lessare in abbondante acqua non troppo salata. Quando saranno pronti tagliateli a tocchetti lasciando più lunga la cima.

Fate soffriggere la cipolla con 2 cucchiai di evo per un paio di minuti e aggiungete gli asparagi sia quelli tagliati a dadini che le cime. Fate appassire il tutto per 5 minuti, togliete le cime mettendoli da parte e aggiungete il farro.

Rosolate e tostate il tutto per qualche minuto e poi aggiungete piano piano l’acqua dove avete  cotto gli asparagi e mescolate. Continuate ad aggiungere un poco alla volta il brodo mentre continua la cottura, circa 30 minuti, aggiustate se è necessario altro sale.

A fine cottura spegnete e aggiunte il parmigiano per mantecare e guarnite con le cime messe da parte precedentemente.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Caponata di carciofi senza agrodolce

Sfogliando un libro di ricette siciliane mi è saltato all’occhio questa ricetta che mi ha molto incuriosita. L’ho subito provata, ma perchè non ci ho pensato prima? Questa si che è una splendida variante  per cucinare i carciofi! Certo io però ho dovuto eliminare l’agrodolce, ma vi assicuro che il risultato è ottimo. Provare per credere 😛

Caponata di carciofi

Ingredienti

8 carciofi

1 cipolla

1 cucchiaio di capperi

12 olive verdi

1 cucchiaio di farina

1 carota

1 gambo di sedano

4 pomodori maturi

2 acciughe salate (da omettere se si è vegetariani o vegani)

olio evo

sale e pepe  q.b.

Procedimento

Pulite i carciofi privandoli delle foglie più dure, spuntateli e divideteli a spicchi. Infarinateli e fateli friggere nell’olio per un paio di minuti; poi sgocciolateli e teneteli da parte.

Nello stesso olio mettete la cipolla tritata, i capperi, le olive snocciolate a pezzetti, la carota e il sedano a dadini, sale e pepe e 100 ml di acqua calda. Nel frattempo immergete i pomodori in acqua bollente per un paio di minuti, spellateli e tritateli. Uniteli al composto preparato,  aggiungete i carciofi e i filetti d’acciuga dissalati e sfilettati e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 25 minuti.

Il vostro piatto è pronto e potete servire la caponata sia tiepida che fredda.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Agretti soffritti

Trovare gli agretti o barba di frate o come li chiama qualcun’ altro senape dei monaci a Catania, è un vero miraggio.

E io non ho resistito e ho preparato subito un contorno semplice ma gustosissimo. Provare per credere…. 🙂

agretti soffritti

Ingredienti

500 gr di agretti

2 spicchi d’aglio

2 cucchiai di evo

sale q.b

Procedimento

Pulite gli agretti togliendo le radici,  sciacquateli per bene fino a togliere tutta la terra da essi contenuta.

Lessateli in abbondante acqua salata e a fine cottura scolateli togliendo l’acqua in eccesso.

In una padella mettete l’olio e i 2 spicchi d’aglio schiacciati e appena l’olio sarà  caldo versate la verdura, aggiungete un pizzico di sale e se volete del peperoncino.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Frittelle di finocchietto selvatico

Questo è il periodo più bello per depurarsi e le nostre campagne offrono tante verdure e ortaggi per farlo. Io ne ho approfittato e vedendo tanta abbondanza ho cercato di sfruttare al meglio anche quello che avevo attorno ed ecco che è venuta fuori questa ricetta che ha stuzzicato il palato anche dei miei commensali 🙂

frittelle di finocchietto selvatico

Ingredienti

finocchietto selvatico

farina q.b

acqua gassatta q.b

5 olive nere

sale e pepe q.b.

olio di semi

Procedimento

Puliteil finocchietto e lavatelo con cura, dopo lessatelo in abbondante acqua salata per circa 10 minuti.

Appena pronto scolatelo e tagliatelo a pezzettini.

In un ciotola iniziate a preparare la pastella con farina ed acqua, ma non troppa, versate il finocchietto e se necessario aggiungete altra farina e/o acqua in base alla consistenza già ottenuta. Il composto non dovrà scivolare del tutto dalla verdura.

Preparata la pastella con il finocchietto, aggiungete le olive tagliate a pezzettini, sale e pepe, e mescolate.

Adesso in una padella versate l’olio e appena arriverà a temperatura, con l’aiuto di un cucchiaio formate delle frittelle. Quando saranno pronte fate assorbire l’olio in eccesso e servitele calde.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Farro e zucchine

Ancora tanta voglia di risotto. Oggi super richiesto ed ecco fatto!

farro e zucchine

Ingredienti per 4 persone

350 gr di farro perlato

3 zucchine

1/2  porro

1 l brodo vegetale

sale q.b.

50 gr di parmiggiano

2 cucchiai di evo

Procedimento

Fate soffriggere il porro tritato con 2 cucchiai di evo per un paio di minuti e dopo aggiungete la zucchina già tagliata a a dadini. Fate appassire il tutto per 5 minuti, aggiungendo anche il farro.

Rosolate e tostate il tutto per qualche minuto e poi aggiungete del brodo e mescolate. Continuate ad aggiungere un poco alla volta il brodo mentre continua la cottura, circa 30 minuti, aggiustate di sale.

A fine cottura spegnete e aggiunte il parmigiano per mantecare.

Buon appetito!

 Articolo di WordPress

Frittata di asparagi al forno

Lo sapevate che gli asparagi sono degli ottimi alleati contro il diabete? Ebbene, oltre ad aiutare a drenare e a disintossicarsi, questo ortaggio se consumato regolarmente aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue e contemporaneamente aiuta ad aumentare la produzione di insulina, fondamentale per l’assorbimento del glucosio.

frittata di asparagi

Ingredienti

500 gr di asparagi

4 uova

50 gr di formaggio grattugiato

100 gr di scamorza affumicata

sale e pepe q.b

Procedimento

Pulire gli asparagi e lessarli in acqua salata facendoli cuocere. Controllate la cottura con una forchetta, devono risultare teneri.

Intanto potete sbattere le uova e aggiungere il formaggio grattugiato, la scamorza tagliata a dadini, sale e pepe.

Quando gli asparagi saranno pronti tagliateli a tocchetti e spargeteli in una teglia già foderata con della carta forno e  sopra versate le uova già sbattute.

Mettete la teglia in forno a 180° per circa 30 minuti circa.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Zuppa di fagioli cannellini all’origano

E’ una ricetta molto leggera e facile da preparare, l’ho preparata per cambiare e non fare la solita zuppa e devo dire che è venuto fuori un buon piatto 😉

zuppa di fagioli cannellini all'origano

Ingredienti per 4 persone

350 gr di fagioli

origano q.b.

evo q.b.

sale e pepe q.b.

Procedimento

Mettere in ammollo i fagioli 6/8 ore prima di procedere con la cottura ( oppure metterli la sera prima ).

In una pentola versate i fagioli sciacquati sotto l’acqua corrente, aggiungete dell’acqua fino a coprire i fagioli e dell’origano  abbondante mettendo a cuocere il tutto a fiamma alta.

Appena raggiungerà il bollore abbassate la fiamma e lasciate cuocere ricordandovi di mescolare di tanto in tanto per non fare appiccicare il fondo.

Fate cuore il tutto per circa 60 minuti e qualche minuto prima della fine aggiungete sale e pepe.

Il vostro piatto è pronto e potete servirlo aggiungendo un filo di evo sul piatto a crudo e dei crostini.

Buon appetito.

Articolo di WordPress