Cotolette di funghi senza uova

Non so perchè ma mi è venuta voglia di cotolette fritte, peccato per i miei ospiti  ma a casa avevo solo dei funghi  🙂 … e come sempre il dilemma era se usare le uova. Allora ho provato a farli con la farina di ceci….

Il risultato è stato ottimo e nessuno dei miei commensali ha percepito che non avevo utilizzato le uova anzi ho dovuto specificarlo io 🙂

 

 

cotolette di funghi

Ingredienti

1 kg di funghi pleurotus

farina di ceci q.b.

acqua q.b.

sale  q.b

olio di arachidi q.b

pangrattato q.b

Procedimento

Mondare i funghi. Dopo preparate in una ciotola la pastella con farina di ceci ed acqua (non deve risultare troppo densa) e in un’altra mettete della mollica mescolata con un pizzico di sale.

Mettete a riscaldare dell’olio in una padella.

Nell’attesa che questo arrivi a temperatura immergete ad uno ad uno i funghi prima nella pastella, lasciando scolare l’eccedenza, e poi passateli nella mollica, e se l’olio è pronto friggete.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Frittata di verdure senza uova

Ci sono a volte delle giornate dove ti servono delle idee geniali per salvare una cena… e devo dire che da quando ho scoperto la farina di ceci questa mi viene molte volte in aiuto 🙂

 

Frittata di verdure senza uova

 

Ingredienti

1 kg di verdure (cicoria, senape selvatica)

farina di ceci q.b.

50 gr di formaggio grattugiato

1 spicchio d’aglio

sale e pepe q.b

olio evo q.b

acqua q.b.

Procedimento

Pulite la verdura e lessatela in acqua salata. A fine cottura scolate la verdura e lasciate raffreddare un pò. In una padella lasciate rosolare uno spicchio d’aglio con qualche cucchiaio d’olio per qualche minuto, aggiungete la verdura già lessata e tagliata, lasciate insaporire per una 10 di minuti

Nel frattempo in una ciotola preparate una pastella con farina di ceci ed acqua (non deve risultare troppo densa), aggiungere il formaggio grattugiato,  sale e pepe e la verdura.

Mescolate il tutto e versate in una teglia già foderata con della carta forno e  stendete con uniformità lasciando riposare il tutto per qualche minuto.

Mettete la teglia in forno a 200° per 25 minuti circa.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Insalata di arance siciliane

Finalmente a casa! Non capisco mai perchè poi non vedo l’ora di tornare e di vedere e toccare le mie cose, ma soprattutto di mangiare qualcosa di tipico della mia terra…

insalata di arance

Ingredienti per 4 persone

3 arance

2 cipolline lunghe

10 olive nere

1 cucchiaio di capperi

qualche pomodoro secco

1 cucchiaio di pinoli

succo di 1/2 limone

evo q.b.

sale e pepe q.b.

Procedimento

Sbucciate le arance e in un recipiente tagliate le arance a pezzetti o a fette.

Aggiungete la cipollina tritata, le olive snocciolate e tagliate a pezzetti, i capperi (io non li ho dissalati), i pomodori secchi a pezzetti,  e mescolate il tutto. Lasciate insaporire e riposare per 10 minuti circa con il succo di limone.

Prima di servire aggiungete un filo d’olio e sale se necessario e infine i pinoli.Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito.

Articolo di WordPress

Zuppa di cicerchie di Aidone

Tanta voglia di legumi…

La cicerchia di Aidone, è un legume appartenente alla famiglia delle fabaceae, ed è conosciuto anche con il nome di pisello verde o indiano, cece nero o dente da vecchia, e il suo sapore dolce ricorda quello dei piselli. E’un legume che contiene latirina, una sostanza tossica che provoca latirinismo, una malattia neurodegenerativa che porta alla paralisi degli arti inferiori. Ricerche recenti, comunque, hanno dimostrato che la cicerchia di Aidone contiene valori minimi di latirina che può essere eliminata del tutto mettendo in ammollo i semi per tutta la notte in acqua fredda e leggermente salata, prima della cottura.

La cicerchia è ricca di proteine, vitamine B1,B2,PP, calcio fosforo e fibre.

zuppa di cicerchie

Ingredienti per 4 persone

350 gr di cicerchie

1 carota

1 costa di sedano

1 cipolla

finocchietto selvatico oppure rosmarino

qualche pomodoro secco

evo q.b.

sale e pepe q.b.

Procedimento

Mettere in ammollo le cicerchie con un cucchiaio di sale per  tutta la notte prima di procedere con la cottura.

In una pentola versate le cicerchie sciacquate sotto l’acqua corrente, aggiungete dell’acqua fino a coprirle del tutto e aggiungete un trito di carote, sedano e cipolla, il finocchietto selvatico e i pomodori secchi, mettendo a cuocere il tutto a fiamma alta.

Appena raggiunge il bollore abbassate la fiamma e lasciate cuocere ricordandovi di mescolare di tanto in tanto per non fare attaccare al fondo.

Fate cuocere il tutto per circa 60 minuti e qualche minuto prima della fine aggiungete sale e pepe.

Il vostro piatto è pronto e potete servirlo aggiungendo un filo di evo sul piatto a crudo e dei crostini se lo desiderate.

Buon appetito.

Articolo di WordPress